Comune di Capalbio

Segnalazioni di illecito (Whistleblower)

Tutela del dipendente del Comune che segnala illeciti
1. Il pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria o alla Corte dei Conti, ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia, a meno che il fatto non comporti responsabilità a titolo di calunnia o diffamazione).

2. Ai sensi dell’art. 54-bis del D.Lgs. n. 165/2001, l’Ente adotta i seguenti accorgimenti destinati a dare attuazione alla tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illecito.

3. Le segnalazioni debbono essere ricevute, esclusivamente, dal Responsabile della prevenzione della corruzione. Il denunciante viene identificato con le iniziali del cognome/nome e con il numero di matricola. Il Responsabile anticorruzione predispone un modello che il denunciante deve compilare per la illustrazione delle circostanze di fatto e per la segnalazione degli autori delle presunte condotte illecite. Su tutti i soggetti coinvolti nel procedimento di segnalazione dell’illecito e di gestione della successiva istruttoria, grava l’obbligo di riservatezza, sanzionabile sul piano della responsabilità disciplinare, civile e penale. Il modulo suddetto è reperibile nella sezione Amministrazione Trasparente del sito web istituzionale del comune, nella sottosezione “Altri contenuti – Corruzione”.

4. Il modulo può essere presentato con una delle seguenti modalità: a) tramite invio all’indirizzo di posta elettronica anticorruzione@comune.capalbio.gr.it appositamente dedicato alla ricezione delle segnalazioni. L’indirizzo è monitorato esclusivamente dal Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione e da un suo delegato, che ne garantiscono la riservatezza; b) tramite servizio postale. In tal caso, affinché sia tutelata la riservatezza, la segnalazione deve essere inserita in una busta chiusa con la dicitura “riservata personale - al Responsabile per la prevenzione della corruzione” e, recante il seguente indirizzo: Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione del Comune di Capalbio.

5. Nell’ambito del procedimento disciplinare, l’identità del segnalante può essere rivelata solo ove la sua conoscenza sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato.

6. La denuncia è sottratta all’accesso previsto dagli artt. 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241.

Ultime notizie

Notizia

ANCI TOSCANA: Progetto Tessere Reti

Pubblichiamo la graduatoria di selezione per il Progetto di Servizio Civile Nazionale "TESSERE RETI. Un ponte per l'assistenza", per l'impiego di volontari in servizio civile.


                                
                            

Notizia

CAPALBIO IN COPERTINA SU BORGHI MAGAZINE

La rivista ufficiale dell'Associazione "I Borghi più Belli d'Italia" mette in copertina il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle nel numero in edicola da domani 8 novembre. All'interno un ampio articolo sul Borgo di Capalbio come eccellenza turistica della Maremma Toscana.

Avviso

VARIANTE URBANISTICA SEMPLIFICATA ANNO 2018

Con deliberazione del Consiglio Comunale n.r.g. 64 del 24/10/2018, è stata adottata una variante urbanistica semplificata ai sensi dell'art. 30 della L.R.T. n. 65/2014. Per la presa visione degli atti e per conoscere le modalità per la presentazione di eventuali osservazioni, nel periodo stabilito dal 07/11/2018 al 07/12/2018, andare alla pagina dedicata.